Ecodesign 2022

October 25, 2017

I marchi Ecodesign ed Ecolabel, nella termica da biomasse, rappresenteranno un vero e proprio passaporto energetico, un'etichetta che comunicherà subito il plus di un prodotto. Con il termine direttiva ErP (Energy related Products) si intende la Direttiva Europea 2009 / 125 / CE che è stata introdotta con lo scopo di ridurre i consumi energetici nell’ambito del Protocollo di Kyoto, cioè l’accordo internazionale stipulato nel dicembre 1997 con l’obiettivo di contrastare il riscaldamento climatico globale.


L’Unione Europa, tramite il così detto “Piano Europeo 20 20 20” ha introdotto un insieme di misure studiate per ridurre le emissioni di CO2 ed aumentare l’utilizzo delle energie rinnovabili. L’obiettivo è quello di ottenere entro il 2020 una riduzione del 20% di emissioni di anidride carbonica, una riduzione del 20% dell’utilizzo di fonti di energia primaria e un aumento del 20% delle energie rinnovabili. Questo pacchetto di norme è contenuto nella Direttiva 2009/29/CELe Direttive Ecodesign e Labelling (progettazione eco compatibile ed etichettatura energetica) sono state create per aiutare l’UE a raggiungere gli obiettivi del Piano EU 20-20-20.Per questo tutti i generatori di calore per riscaldamento degli ambienti, gli apparecchi per la produzione di ACS e i sistemi di più di questi apparecchi uniti in combinazione dovranno rispettare i requisiti per la progettazione ecocompatibile ed essere etichettati , secondo quanto previsto dai regolamenti di attuazione, per poter essere immessi sul mercato dai produttori. 

 

ErP e ELD: cosa significano e in cosa differiscono?
 
  • ErP: l’UE ha emanato nuovi obblighi per i prodotti utilizzatori di energia (ErP). La nuova direttiva, nota come direttiva Ecodesign, prescrive i requisiti minimi di efficienza e i limiti di emissione per gli apparecchi che producono riscaldamento e acqua calda sanitaria. La direttiva Ecodesign è rivolta a due categorie di prodotti rilevanti per gli installatori e i rivenditori del settore:

    - Categoria 1 Comprende gli apparecchi per il riscaldamento ambienti: elettrici, a gas, a gasolio, caldaie combinate, pompe di calore e cogeneratori fino a 400 kW. 

    - Categoria 2 Comprende gli apparecchi per la produzione di acqua calda sanitaria: elettrici, a gas, a gasolio, pompe di calore per acs, impianti solari fino a 400 kW e bollitori fino a 2000 litri. 
     

  • ELD (Energy Labelling Directive) : in aggiunta alla direttiva ErP l’UE ha introdotto anche una etichettatura energetica obbligatoria per lo stesso tipo di apparecchi fino a 70 kW e bollitori fino a 500 litri. La direttiva per l’etichettatura energetica si chiama ELD e richiede che i nuovi prodotti e i sistemi per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria siano etichettati con l’indicazione della loro classe di efficienza energetica. La direttiva diventerà obbligatoria dal 1 gennaio 2018. Combinando i prodotti e i componenti, ad esempio aggiungendo una centralina di termoregolazione, si può incrementare la classificazione energetica del sistema che sarà calcolata dall’installatore ed indicata sull’etichetta del pacchetto.

Uno sguardo alle nuove etichette
 

L'attuale etichetta ErP per gli apparecchi per il riscaldamento d'ambiente mostra la rispettiva classe energetica su una scala da A ++ a G (per le pompa di calore fino a D, mentre per gli accumulatori da A a G). A partire da agosto 2019 verrà applicato un ulteriore restringimento della classe, ovvero da A +++ a D, per gli accumulatori da A + a G, mentre per le pompe di calore (a bassa temperatura) l'etichetta deve riportare informazioni sulla zona climatica. Inoltre, verranno riportati valori come prestazioni sonore e potenza di riscaldamento. Gli apparecchi combinati per il riscaldamento d'ambiente e dell'acqua sanitaria devono riportare le classi di efficienza per entrambe le funzioni. Per maggiori informazioni sulle definizioni, v. pagina 12. Efficienza in breve Cosa indica precisamente l'etichetta degli apparecchi ErP? Etichetta esemplificativa per le diverse categorie di apparecchi. I prodotti Kalon sono proiettati nel futuro, quindi rientrano e rispettano le normative appena descritte, anticipando i tempi e rispettando il pianeta.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

RECENT POSTS

January 19, 2018

October 25, 2017

May 22, 2017

May 22, 2017

May 2, 2017

April 1, 2017

March 27, 2017

Please reload

ARCHIVE POSTS

Please reload

INFO

ASSISTENZA TECNICA

CONTACT

LINGUA

HEADQUARTER

Via Giotto, 6/8 | Tarquinia | 01016 | ITALY | P.I. 02163060565 | REGISTRO AEE IT18120000011052